Viene la mano del mare
ci scoperchia il fondo.
E libertà è una parola così amara
da stupire, da morire dentro
per averla intera.

Non a scaglie
volate via dalle piaghe della pelle
dalle schegge delle mine, delle bombe

non abbacinanti lame di sole nero

Ma tutta, stesa, lunga,
da farci l’amore nel perdono
– lunga, di sonno e di abbandono –
come un cuneo nel petto.

da Terra disunita

Annunci