Poesie dei viandanti: In morte senz’acquaElisa Alicudi

A Marina Cvetaeva

Alla finestra
non scorge la Moscova
che scorre sotto vetro
e succhia foglie
e foglie affondano
nella riva spoglia.

Ha scelto
incudine nel legno
dentro casa l’aria
dentro l’aria il ventre.
Non ha radici al suolo
oscilla senza vento.

Insegue
la morte verticale.

***

Il vitreo s’addensa.
Vedi come mosche nel miele
vivi rane in formalina.
Sul soffitto a pieghe blu
Livido di luce
conti ragni tra le crepe
(geografie di regni aracne).

Mangi un occhio dopo l’altro.

 

Annunci