Poesie dei viandanti: In nome di un’assenzaFrancesca Coppola

metti un giorno senza l’ombra
tutto afa e genziana
senza i lasciti a mani di sera
e una macchia poi alla mattina

di quante scatole ferme a marcire
e i sorrisi aspettano ancora di sapere
se i mari hanno bisbigliato promesse
e se tu hai preferito scambiare le carte

bello stringere assi e sentirsi invincibile
poi ritirarsi come statua a piangere
aver più di vent’anni e scordarsi
di srotolare le maniche

Annunci