“O semplicemente siamo predestinati al male,
e la vita è solo fatta di tregue dove sostiamo
per non odiare e non colpire?
Antonella Anedda

A mia discolpa
posso (a)scrivere poco.

Lascerei indietro le stanze,
questa stanchezza consapevole
di tracce antiche.

Ma non so mai partire
e prendo in cambio la colpa
su me come una crepa per sempre
alla luce chiusa dei muri

poi  muove la notte
come intonaco nelle fessure

Annunci