Poesie dei viandanti: Alla stazione – di E.

Seduti
a scaldarci le mani
nel bianco qualunque
di un mattino

ferma è la bellezza
da tempo
sulle pagine
di una agenda

e il nostro vero viso
cercato in un riflesso
e a occhi chiusi
aprendo l’anima
è uno stupore ferito
e un luccichio raccolto

Passa la gente

di corpi e sguardi
sento il suono

sillabe rimaste
a questo popolo

Annunci