Ventre da ventre amore ci nutre l’assenza.
Tu porti una spina che si addentra, più
(se volessi) dove farebbe male. Ma resta
inesplosa nella mente
dormiente segnale di una guerra
per la quale spero non sia mai tempo.

E’ sabbia l’andare
che trattiene per un momento
questo fremito d’acqua sulle tempie.
Ho detto ti amo come fosse l’ultimo
persino al vento.

Annunci